Rocket League tra re-pricing e dubbi

Rocket League tra re-pricing e dubbi

Il 4 Dicembre, come vi avevamo anticipato, gli sviluppatori della Psyonix hanno cambiato radicalmente il sistema lootbox di Rocket League passando da un sistema randomico basato sulle lootbox, ad un sistema a "progetti" dove si vede prima cosa stiamo prendendo ed a quale costo.

Il problema? il costo...

Alla community era sembrato al quanto esagerato il prezzo richiesto per sbloccare i singoli oggetti facendo rimpiangere ad alcuni il sistema a "decriptatori" che ci permetteva di aprire una cassa con delle chiavi bonus anche se poi l'oggetto non sarebbe stato scambiabile. Difatti il prezzo richiesto di un singolo progetto equivaleva circa a 23 chiavi per aprire altrettante casse con altrettanti oggetti e se anche non trovavi l'oggetto desiderato potevi almeno scambiare e vendere 23 oggetti con altri utenti, recuperando parte del costo e magari anche trovando qualcuno disposto a scambiare il tuo oggetto desiderato.

Rispondendo alla community la Psyonix ha quindi ridotto nei giorni scorsi il prezzo dei progetti in alcuni casi quasi dimezzandolo, se prima una Crimson Fennec costava 1200 Crediti ora ne vale 700.

Rimane comunque il dubbio su questi strani movimenti e decisioni di prezzo da parte della casa sviluppatrice, non c'era da sorprendersi che tanti avrebbero storto il naso per prezzi così elevati, perché sembra che quelli di Rocket League fossero gli unici caduti dal pero?

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Romeo o Stain se mai mi troverai sul campo di battaglia... 25 anni e sentirli tutti, aspetta, forse non doveva essere così… Nato a Treviso e portato di qua e di là negli ultimi anni tra sogni e lavoro. Dopo diversi anni dedicati dalla prima alla terza Playstation mi sono convertito al pc gaming con una parentesi di amore e odio con la Asus e i loro portatili. E sempre nella volontà di star dietro ad un sogno eccomi qua a scrivere di game e di tech.

Ultimi articoli dell'autore: