GAMES

Speedy Gun Savage - La recensione [Oculus VR]

Speedy Gun Savage - La recensione [Oculus VR]

[RECENSIONE GIOCO IN SVILUPPO EARLY ACCESS]

 

Speedy Gun Savage è uno sparatutto in prima persona in cui Wolf, l'eroe del gioco, è un cacciatore di taglie intergalattico e viaggia su diversi pianeti per raccogliere taglie. Il gioco ha tre diversi pianeti con diversi nemici e tre boss principali.

 

 

Con una tanto breve quanto generale descrizione sulla pagina negozio di Steam è possibile approcciarci a questo titolo. KotaWorld l'ha provato per voi tramite Eughenos ed il suo Oculus Rift S!

Ma di cosa parla questo titolo? Come si caratterizza? Lo consigliereste?

Andiamo per ordine, prendiamo un profondo respiro ed introduciamo il titolo che è sicuramente meglio.

Speedy Gun Savage è un classico sparatutto ambientato in un western futuristico dove, senza una specifica storia che lo accompagna, il protagonista Wolf deve combattere una categoria di "alieni" cowboys, mosche e vespe giganti ed altre specie viventi. Il gameplay si compone di un susseguirsi di "scenari" con posizionamento obbligato e limitato ad una copertura rocciosa. In questa maniera si affrontano come fossero "rounds" i nemici presenti per poi essere fisicamente trascinati alla copertura successiva. VOMITEVOLE l'effetto onda/waves sullo stampo "Power Point" che il gioco attua nel momento dello spostamento tra una copertura all'altra. Il risultato, unendo il movimento dell'ambiente all'effetto onda, è un fastidio incredibile con il classico relativo stordimento da VR che creano, per fortuna, solo pochi giochi VR.

Una fastidiosissima sfera metallica parlante simile ad una webcam ball ci accompagna poi in ogni nostra "azione" parlando e dandoci alcuni consigli, spesso ovvi e scontati. Decisamente carina l'idea ma allo stato attuale l'abbiamo trovata inutile o poco sfruttata/interattiva.


 

Wolf in dotazione possiede tre tipi di armi: una coppia di revolver laser, una coppia di pistole a stampo shotgun ed infine un cannoncino leggero laser che ricorda una LMG (Light Machine Gun). Il sistema di mira è assolutamente da rivedere, i colpi sparati sono spesso imprecisi e non sembra un intenzionalità. Una sorta di mirino metallico o omologhi è a parere nostro d'obbligo. La tendenza poi ad usare solo ed esclusivamente il cannoncino LMG è fortissima e nonostante tutto comunque, essendo gestito a due mani, risulta macchinoso da maneggiare. Infine l'attribuzione del danno per ogni colpo inflitto ci ha lasciato molto perplessi sia nel punteggio per ogni singolo colpo sparato che poi anche nella "letalità" delle armi.

Sicuramente il primo consiglio che dareste è quello di dire "Resta dietro la copertura e spara a tutto spiano finché non vanno giù". Purtroppo non è così facile... Dietro la copertura facilmente si è comunque bersaglio di colpi nemici con il rischio di finire in "Game Over" più velocemente di quanto si possa credere.

L'interazione con l'ambiente circostante è uno dei tantissimi punti che non giocano a favore di questo titolo. Pochissima se non assente interazione con leve, comandi, pulsanti o oggetti ambientali. Per un gioco che si presenta nel 2021 in early access e considerando i concorrenti attualmente sul mercato sembra davvero povero da questo punto di vista.

Si esatto! Un gioco molto vintage, sia nell'idea che nella mentalità di gameplay. A primo impatto questo titolo ci è sembrato decisamente un gioco uscito parecchi anni fa, proprio quando il VR iniziava a prendere piede con i relativi mini giochi. Tale prodotto sviluppato con la tecnologia Unreal Engine credevamo potesse avere una fluidità, qualità grafica ed impostazione molto più moderna ed accattivante.

 

5.2Voto KotaWorld.it6Grafica5Gameplay4.5Ottimizzazione

 

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Di professione si alterna tra essere un Biologo marino ed docente di Biologia e Chimica in un Liceo. Fin da piccolo è cresciuto seguendo i saggi consigli del padre, un giocatore assiduo di Nintendo 86 (NES) e provando con una grande curiosità ad imparare ogni cosa riguardo la gestione di un computer, il relativo problem solving e la conseguente manutenzione. Fonda i KotA con altri tre intimi amici, gestendo prima il canale discord e dal 2019 dirige questo magazine tramite l'aiuto di cari amici del gruppo KotA staff.
Il suo punto forte? Essere un temibile factotum autodidatta dalla curiosità morbosa. 

Ultimi articoli dell'autore:

Il nostro canale 

 

 

 

 

Twitchers Affiliati Kotaworld.it

maddie_lena  Ita_DearMax

 

Autori KotaWorld.it - Clicca per scoprire chi sono

/images/Editors2/Arnitxe/arnitxe_scritta.jpg

/images/Editors2/Eughenos/eughenos_scritta.jpg

gbfonzie

/images/Editors2/Lemon/lemon_scritta.jpg

/images/Editors2/Noldor/Noldor_scritta.jpg

Ryuk1980

Ale bn

/images/Editors2/Stain/Stain_bn.jpg

/images/Editors2/Ubi/ubi_bn.jpg

war bn

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.