Battlefield V: trailer panoramica Isola di Wake

Battlefield V: trailer panoramica Isola di Wake

Finalmente diventa realtà!

Nel video che vi posto qua sotto avrete modo di gustarvi il trailer del nuovo update di Battlefield offerto e la spiegazione in lingua inglese del gameplay e del restyling della mappa che ha veramente fatto la storia.

L'isola di Wake, cimelio sacro ed osannato di Battlefield 1942, ritorna più bella che mai.

Quando?

Il 12 Dicembre la DICE compirà forse un enorme passo avanti, finalmente una presa di coscienza ed una patch davvero corposa che coincide con l'inaugurazione del secondo anno di vita di Battlefield V.

 

La community, dopo tanta delusione e sconforto, ha espresso un'opinione positiva ed ottimista sulle mappe nel Pacifico introdotte fin troppo tardi rispetto al lancio di questo quinto titolo di Battlefield.

DICE avrà davvero imparato dai suoi sbagli come detto a denti stretti nel video? Dovremo ancora una volta riscontrare nell'aggiunta di nuovo materiale/mappe/armi la comparsa di parecchi e fastidiosi bugs come ha sempre fatto finora?

Riuscirà BUGGEfield a tornare un vero BATTLEfield degno del suo nome?

 

KotaWorld. per voi. proverà questo nuovo aggiornamento offrendovi esattamente ciò che cercate in un Magazine come kotaworld.it:  l'opinione più accorta e critica (speriamo positivamente) in risposta ai vostri dubbi, offrendo news e/o teorie più attendibili possibile.

 

Battlefield V: trailer panoramica Isola di Wake

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Di professione si alterna tra essere un Biologo marino ed docente di Biologia e Chimica in un Liceo. Fin da piccolo è cresciuto seguendo i saggi consigli del padre, un giocatore assiduo di Nintendo 86 (NES) e provando con una grande curiosità ad imparare ogni cosa riguardo la gestione di un computer, il relativo problem solving e la conseguente manutenzione. Fonda i KotA con altri tre intimi amici, gestendo prima il canale discord e dal 2019 dirige questo magazine tramite l'aiuto di cari amici del gruppo KotA staff.
Il suo punto forte? Essere un temibile factotum autodidatta dalla curiosità morbosa. 

Ultimi articoli dell'autore: