📰 KotaNEWS 📰

Un mondo di notizie GAMES e MOBILE

Roadwarden - Recensione di un'avventura vecchio stile (PC)

Roadwarden - Recensione di un'avventura vecchio stile (PC)

Cari lettori, dobbiamo parlare di un nuovo indie che non posso proprio aspettare a recensirvi. Considerate che questo pezzo lo sto scrivendo dal letto di un ospedale dopo aver subito un'operazione, quindi potete immaginare l'eccitazione che mi sta trascinando (non è ironia, dico sul serio!).

Roadwarden è una figata. A mani basse uno degli RPG più originali che io abbia visto negli ultimi tempi, liberamente ispirato ai vecchi giochi di ruolo "text-based" o (e qui avete il mio più totale rispetto se li avete mai giocati) ai vecchi librogame. Il titolo di Moral Anxiety Studio rappresenta l'antitesi della filosofia di produzione di giochi odierna orientata all'eye-candy ma con pochi contenuti di livello. Roadwarden infatti ha un'ambizione grafica modesta (l'interfaccia è pixellosa e ridotta ad una palette di colori modesta, ma piacevole all'occhio), molte immagini rappresentanti i luoghi in cui l'avventura è immersa, ma poche animazioni che le compongono. La storia, al contrario, è incredibilmente immersiva e gli scrittori meritano davvero il mio professionale inchino. Chiaro, il gioco è in inglese (ancora non è disponibile in italiano e chissà se lo sarà mai), ma chi si destreggia bene nell'uso della lingua internazionale per eccellenza, potrà apprezzare le descrizioni degli ambienti, dei personaggi, delle circostanze. Anche il più "inutile" dei passaggi della storia è dettagliato con una scrittura stilisticamente ottima.

In cosa consiste il gioco? Voi siete un "Roadwarden" (chi l'avrebbe detto, eh?!), ovvero un guardiano dei sentieri. Una sorta di Jon Snow delle strade invece che del muro. Siete stati incaricati dalla capitale (?) di una specifica regione del continente, in cui voi vi trovate, di rendere le sue strade sicure e di unificare i villaggi e gli avamposti presenti in un'unica rete (regno?), sicura da pericoli e priva di ostacoli per le carovane di mercanti. Il compito dei roadwarden è reso arduo non solo dalle condizioni selvagge della regione, ma anche  dalla presenza di mostri sui sentieri, dalla presenza di strane piaghe e di magia oscura... che però non voglio spoilerarvi oltre. C'è un ulteriore mistero da svelare: che fine ha fatto il vostro predecessore?

L'avventura è ricca di conversazioni interessanti, prove di intelligenza e tranelli e vi assicuro che per 10,99€ (prezzo odierno su Steam, ad un mese dall'uscita ufficiale) sarete incollati allo schermo per un bel po' di tempo, per cercare di dare il vostro meglio entro il tempo datovi per portare a termine la vostra missione (40 giorni in gioco per il livello normale di difficoltà). E se non ce la fate? Beh, si ricomincia e si provano strade alternative.

Le meccaniche di gioco comprendono scelte di dialogo che stravolgeranno in un modo o nell'altro come i vari personaggi si interfacceranno con voi, ma anche diverse altre parti interattive, per le quali dovrete scrivere voi la risposta ad indovinelli o precisamente cosa o chi stiate cercando. I combattimenti sono più che altro test di astuzia e potranno risolversi in uno o nell'altro modo a seconda del vostro equipaggiamento, delle vostre caratteristiche di background o del vostro status.

Viaggi ed azioni causeranno lo scorrere del tempo, obbligandovi a venire a patti con la pianificazione delle vostre attività, la qual cosa si dimostrerà ardua, considerando la scarsità di alcune risorse (valuta locale, oggetti, cibo, ecc...). Esiste una specie di tutorial che spiega alcune delle meccaniche man mano che procederete con la storia, ma a dir la verità ci sono un paio di dinamiche che ho compreso appieno solamente troppo tardi, per cui non posso dare un punteggio di "ottimizzazione" eccellente.

In poche parole: mollate tutto e giocate a Roadwarden (che tra l'altri è uno di pochissimi titoli anche disponibili per MacOS e Linux). Avrete il mio rispetto.

8.3Voto KotaWorld.it7Grafica10Gameplay8Ottimizzazione

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Noldor (aka Commodoro), classe ’84, ingegnero, grammar-nazi (ma in un mondo in cui la lingua italiana viene continuamente storpiata, tanto vale darsi dell’ingegnerO). Appassionato di film e serie tv, non disdegna cartoni animati e commedie romantiche, anche se la sua vera passione sono gli horror e i B-movies. Inguaribile buonista, al punto di non riuscire a selezionare le opzioni “cattive” quando nei giochi di ruolo si presenta la scelta. I suoi amici lo definirebbero “nutelloso”. Ultras di PUBG.

Ultimi articoli dell'autore:

Il nostro canale 

 

 

 

 

Twitchers Affiliati Kotaworld.it

 Ita_DearMax

 

Autori KotaWorld.it - Clicca per scoprire chi sono

 

/images/Editors2/Eughenos/eughenos_scritta.jpg

 

/images/Editors2/Fraggo/fraggo_scritta.jpg

images/Editors2/Fonzie/gb_scritta.jpg

 

images/Editors2/Noldor/noldor_scritta.jpg

 

/images/Editors2/Stain/Stain_scritta.jpg

 

/images/Editors2/War/war_scritta.jpg

 

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Read more
Functional
Tools used to give you more features when navigating on the website, this can include social sharing.
Twitch
for Twitch's player
Accept
Decline
Essential
These cookies are needed to make the website work correctly. You can not disable them.
Joomla
Accept
Cookies Allert
Accept
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
DoubleClick/Google Marketing
Accept
Decline