Wasteland 3, qualche notizia

Wasteland 3, qualche notizia

Una manciata di giorni in seguito all’attesissimo E3 del 2019, inXile Entertainment ha presentato (guardandosi bene dall’annunciare date di release) ufficialmente il suo nuovo (capo)lavoro: Wasteland 3, ovvero il Fallout 4 che tutti i nostalgici (“ah, tetris, i tempi in cui i giochi erano belli” – n.d.r. io sono uno di quelli che va in giro con una maglietta con il logo del Commodore 64) avrebbero voluto dopo Fallout 2 e Fallout 3 Wasteland 2. Rispetto al suo predecessore, il gioco si presenta migliorato nella grafica e nel sistema di gioco. Parrebbe infatti che sia stato rivisto il sistema di combattimento ma… Diciamo la verità, da un titolo come Wasteland ci si aspetta anche una buona narrativa. Speculazioni vorrebbero il gioco pronto nel quarto trimestre del 2019 e siccome il sottoscritto è un “backer” del crowdfunding organizzato tempo fa dalla inXile, avrete in anteprima la possibilità di godervi su KotaWorld le imprecazioni dovute ai bug la recensione completa non appena Wasteland 3 sarà disponibile.

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Noldor (aka Commodoro), classe ’84, ingegnero, grammar-nazi (ma in un mondo in cui la lingua italiana viene continuamente storpiata, tanto vale darsi dell’ingegnerO). Appassionato di film e serie tv, non disdegna cartoni animati e commedie romantiche, anche se la sua vera passione sono gli horror e i B-movies. Inguaribile buonista, al punto di non riuscire a selezionare le opzioni “cattive” quando nei giochi di ruolo si presenta la scelta. I suoi amici lo definirebbero “nutelloso”. Ultras di PUBG.

Ultimi articoli dell'autore: