First Class Trouble: è il nuovo Among Us?

First Class Trouble: è il nuovo Among Us?

Sulla falsa riga di Among Us, uno dei giochi rivelazione del 2020, gli sviluppatori di Invisible Walls ripropongono la stessa familiare formula con qualche twist decisamente interessante. In First Class Trouble ci troveremo catapultati in un universo alternativo fortemente ispirato all'estetica degli anni '50, passeggeri di una lussuosa crociera interstellare a bordo della ISS Alithea, completamente gestita da una IA chiamata C.A.I.N.

A seguito di uno spiacevole incidente, però, l'intelligenza artificiale che dovrebbe cullarci e coccolarci nel nostro costosissimo viaggio decide invece di porre fine alle nostre vite, utilizzando ogni mezzo a sua disposizione per farlo. Starà a noi e ai nostri 5 compagni viaggiatori riuscire a sopravvivere disattivando la minaccia C.A.I.N., collaborando l'un con l'altro e scegliendo bene di chi fidarsi: tra i 6 giocatori, infatti, si nascondono due Personoid, impostori messi in campo da C.A.I.N. per ingannare e uccidere senza rimorsi i passeggeri.

Abbiamo avuto modo di partecipare al Playtest che si è tenuto in questi giorni e che terminerà domani 18 marzo (se volete provare a venire selezionati potete sempre farlo sulla pagina Steam del gioco). Qualora non riusciate a farcela non temete, gli sviluppatori hanno infatti annunciato che First Class Trouble sarà disponibile in Early Access il prossimo 9 aprile!

La nostra prima impressione è stata decisamente positiva: partendo dall'editor che ci permette di personalizzare il nostro passeggero, abbiamo apprezzato la già buona disponibilità di accessori indossabili per rendere più caratteristico il nostro avatar. Accappatoi, abiti sfarzosi, buffi cappelli, c'è davvero una buona varietà di elementi, e non dubitiamo che la gamma di abbellimenti estetici verrà ulteriormente espansa in futuro (gli sviluppatori hanno confermato la presenza di micro-transazioni, ma esse non avranno alcun impatto sul gameplay, si limiteranno alla pura estetica).

Dal punto di vista del gameplay chi di voi ha giocato per bene ad Among Us navigherà in acque ben conosciute: i 6 giocatori che popolano la lobby sono fin da subito divisi in due fazioni: i Resident e i Personoid. I primi avranno come obiettivo recuperare le 3 keycard necessarie a sbloccare l'ascensore per procedere al livello successivo. Nel far questo dovranno prestare sempre molta attenzione alle azioni svolte dagli altri passeggeri, in modo da poter individuare i possibili impostori. I secondi, invece, avranno il ruolo di eliminare per conto di C.A.I.N. i Resident, ovviamente senza farsi scoprire. Una formula come dicevamo già vista, ma che è risultata essere vincente per unire gruppi di amici in partite all'apparenza innocenti, solo per poi distruggere inevitabilmente amicizie decennali.

A differenza di Among Us che impiegava una vista dall'alto e un ormai iconico stile grafico cartoon, First Class Trouble punta su uno stile decisamente più tendente al realistico, che ci ha ricordato titoli come Bioshock o il più recente We Happy Few, e su un gameplay in terza persona, il che rende l'esplorazione degli ambienti e il lavoro dei Personoid decisamente più complicato e profondo. Come è ovvio aspettarsi da un titolo del genere, anche First Class Trouble è fortemente dipendente dalla componente sociale: sono infatti presenti una chat vocale di prossimità per tutti i membri della lobby, una chat vocale esclusiva per i Personoid e, immancabile ma dalla dubbia utilità, anche una chat testuale. Coordinarsi con i propri compagni risulterà fondamentale non solo per i Personoid, ma anche per i Resident: l'esplorazione di certe aree della mappa, o il completamento di alcune azioni sono possibili solo in coppia, rendendo la cooperazione un elemento fondamentale del gameplay.


Recuperando le 3 keycard necessarie a sbloccare l'ascensore, tutti i passeggeri attualmente vivi vengono trasportati al livello successivo (al momento sono presenti 4 aree: la spa, il casinò, il centro commerciale e il ristorante). Prima di procedere, però, è necessario votare per decidere se espellere qualcuno dalla nave, oppure skippare questa possibilità se non si hanno certezze. E' proprio in questi momenti che l'anima diabolica del titolo viene fuori, alimentando incertezze e mettendo in dubbio la nostra abilità di discernere ciò che è vero da ciò che è falso. I Resident vincono disattivando C.A.I.N. e individuando gli impostori, i Personoid eliminando tutti gli esseri umani a bordo della ISS Alithea.

Siamo davvero impazienti di vedere se e come questo titolo verrà supportato e quale sarà l'accoglienza da parte del pubblico. First Class Trouble potrebbe aggiungersi ai fenomeni gaming del 2021?

 

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Appassionato di videogames, cinema e musica, nel tempo libero frequenta l'Università con il folle obiettivo di laurearsi. La sua carriera videoludica inizia nel lontano '98 grazie a un Nintendo 64 seguito poco dopo da un GameBoy Color. L'incontro con picchiaduro del calibro di Tekken 3 e Mortal Kombat 3 lo porta ben presto ad abbandonare la troppo politically correct Nintendo per lanciarsi nelle braccia di Sony. Dopo anni di fedeltà e amore (platonico) per Kazuo Hirai, passa alla PC Master Race e fonda, insieme ad altri amici, dapprima il team KotA e poi KotaWorld, per il resto...beh staremo a vedere. 

Ultimi articoli dell'autore: