PUBG gratis per un weekend?

PUBG gratis per un weekend?

Direttamente da mamma PUBG:

 

Poiché le misure di sicurezza relative a COVID-19 continuano a mantenere le persone nelle loro case, il messaggio #PlayApartTogether rimane altrettanto importante. Per supportare ulteriormente questa iniziativa a livello di settore, stiamo organizzando un weekend di gioco gratuito PUBG su Steam!

Dal 4 giugno alle 17:00 UTC fino all'8 giugno alle 17:00 UTC, tu e i tuoi amici potete provare PUBG gratuitamente.

Ancora meglio, il gioco sarà disponibile per l'acquisto con uno sconto del 50% in modo da poter continuare il tuo viaggio in Battlegrounds e lavorare verso la nuovissima modalità classificata! Sappiamo che questi tempi sono difficili, ma è importante proteggere se stessi e gli altri durante questa pandemia. Ci auguriamo che il tuo tempo libero ti diverta in PUBG e ti vedremo sui campi di battaglia! Lo sconto del 50% sarà disponibile solo durante l'evento Free Play Weekend. Gli acquisti in-game non saranno disponibili fino a dopo l'acquisto del gioco completo

 

Finiti sono i tempi in cui PUBG dominava le classifiche ma nonostante le tantissime ore giocate a noi di KotaWorld piace ancora chiamarlo BUG-PG.

Che sia questa news l'ultimo respiro di un gioco ormai definito morto da tantissimi? Non bastava l'aggiunta dei BOTS come brutto segnale?

 Noi restiamo in religioso silenzio e prepariamo il vestito nero elegante per la quasi sicura cerimonia.

 Qualora voleste provarlo, sarà sufficiente recarsi su Steam dal 4 Giugno e riscattare il "periodo gratuito".

 Buon spadellamento!

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Di professione si alterna tra essere un Biologo marino ed docente di Biologia e Chimica in un Liceo. Fin da piccolo è cresciuto seguendo i saggi consigli del padre, un giocatore assiduo di Nintendo 86 (NES) e provando con una grande curiosità ad imparare ogni cosa riguardo la gestione di un computer, il relativo problem solving e la conseguente manutenzione. Fonda i KotA con altri tre intimi amici, gestendo prima il canale discord e dal 2019 dirige questo magazine tramite l'aiuto di cari amici del gruppo KotA staff.
Il suo punto forte? Essere un temibile factotum autodidatta dalla curiosità morbosa. 

Ultimi articoli dell'autore: