GAMES

Assassin's Creed Valhalla: cosa sappiamo al momento

Assassin's Creed Valhalla: cosa sappiamo al momento

Se c'è una cosa che i ragazzi di Ubisoft sanno fare, beh sicuramente è creare trailer cinematici di altissimo livello. Anche il reveal trailer di Assassin's Creed Valhalla ha decisamente il suo perchè, sebbene a mio parere non si siano raggiunti i livelli di Assassin's Creed III o Unity. Entro la fine di questo disgraziato 2020 potremmo avventurarci anche noi nel Valhalla ideato dagli sviluppatori, sempre che prima non si verifichi un vero e proprio Ragnarok (l'apocalisse norrena). Nell'attesa, facciamo un rapido elenco di cosa sappiamo e cosa possiamo aspettarci da questo nuovo capitolo della saga:

  • Il gioco sarà ambientato durante l'invasione vichinga dell'Inghilterra nel IX secolo. Parliamo di Inghilterra ma, ovviamente, all'epoca l'isola britannica era un calderone di popolazioni e tribù di abitudini e credo differenti, che non di rado si trovavano in conflitto tra loro. Insomma, una situazione altamente instabile che veniva messa ulteriormente alla prova dall'avanzata dell'armata vichinga, alla ricerca di nuove terre in cui stanziarsi.
  • La trama parallela fuori dall'Animus continuerà con Layla Hassan
  • Sarà possibile anche in questo caso scegliere il sesso del nostro protagonista, ma la storia sarà estremamente coerente a prescindere dalla nostra scelta.
  • Dal punto di vista narrativo il titolo parrebbe essere un progetto davvero ambizioso, che punta a coinvolgere pienamente il giocatore all'interno del mondo di gioco, tra la realtà del nono secolo dopo Cristo e le vicende romanzate della Confraternita. Confermata inoltre la struttura ruolistica già intrapresa con Origins e Odissey, al giocatore spetteranno ancora scelte multiple che potranno far prendere svolte diverse alla trama.
  • Sempre per ampliare l'esperienza ruolistica del titolo è stata aggiunta la possibilità di scegliere una location nel gioco e farla diventare il nostro "Settlement", un vero e proprio villaggio che potremo gestire durante la nostra avventura. Una feature che aggiunge un pizzico di strategia e gestionalità ad una saga che sta maturando e integrando vari generi di gioco. D'altronde le invasioni vichinghe non erano semplicemente una sadica caccia sanguinaria, ma puntavano bensì alla ricerca di nuove terre al di fuori della Scandinavia.
  • Ma per venire incontro anche ai giocatori più sanguinari, sarà possibile effettuare dei veri e propri Raid per saccheggiare villaggi e procurarsi risorse necessarie allo sviluppo del proprio villaggio.
  • Purtroppo, per ragioni puramente storiche, le battaglie navali non saranno presenti in questo titolo: sebbene i vichinghi si spostassero frequentemente via mare ( e infatti sarà possibile utilizzare le imbarcazioni per spostarsi all'interno della mappa di gioco), non erano invece soliti combattere se non sulla terra ferma.
  • Il combattimento è stato ulteriormente rivisto e migliorato per adattarsi allo stile di combattimento vichingo. Il team è fiero del lavoro svolto e della profondità del combat system realizzato, sia per quanto riguarda la varietà di tecniche e armi disponibili, sia per quanto riguarda la varietà di nemici presenti nel gioco. Eivor, il protagonista, potrà impugnare due armi (cough Berserker...cough For Honor....cough) e sarà, ovviamente, dotato di lama celata, come peraltro è stato rivelato nel trailer.
  • Il creative director è Ashraf Ismail, noto alla critica per esser stato creative director di Black Flag e Origins
  • L'uscita del titolo è prevista per le vacanze natalizie 2020, sia su console old-gen che, come titolo di lancio, su console next-gen. Su PC il titolo sarà disponibile su Uplay e Epic Games Store. I giocatori Xbox potranno sfruttare la possibilità di upgrade gratuito da Xbox One a Series-X, come previsto dalla Smart Delivery Feature. Ciò significa che se acquisterete e inizierete il gioco su old-gen, potrete poi passare tranquillamente alla nuova generazione di console e avere il gioco, nella sua versione next-gen, gratuitamente in libreria.

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Appassionato di videogames, cinema e musica, nel tempo libero frequenta l'Università con il folle obiettivo di laurearsi. La sua carriera videoludica inizia nel lontano '98 grazie a un Nintendo 64 seguito poco dopo da un GameBoy Color. L'incontro con picchiaduro del calibro di Tekken 3 e Mortal Kombat 3 lo porta ben presto ad abbandonare la troppo politically correct Nintendo per lanciarsi nelle braccia di Sony. Dopo anni di fedeltà e amore (platonico) per Kazuo Hirai, passa alla PC Master Race e fonda, insieme ad altri amici, dapprima il team KotA e poi KotaWorld, per il resto...beh staremo a vedere. 

Ultimi articoli dell'autore:


Il nostro canale 

 

 

 

 

Twitchers Affiliati Kotaworld.it

maddie_lena  Ita_DearMax

 

Autori KotaWorld.it - Clicca per scoprire chi sono

/images/Editors2/Arnitxe/arnitxe_scritta.jpg

/images/Editors2/Eughenos/eughenos_scritta.jpg

gbfonzie

/images/Editors2/Lemon/lemon_scritta.jpg

/images/Editors2/Noldor/Noldor_scritta.jpg

Ryuk1980

Ale bn

/images/Editors2/Stain/Stain_bn.jpg

/images/Editors2/Ubi/ubi_bn.jpg

war bn

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.