Disintegration: in arrivo l'Open Beta

Disintegration: in arrivo l'Open Beta

Disintegration, il nuovo ibrido FPS-RTS dal co-creatore di Halo Marcus Letho e sviluppato da V1 Interactive, sarà presto giocabile grazie a due sessioni di Beta a fine gennaio.

In particolare ci sarà una prima sessione di Closed Beta che si terrà dalle ore 17:00 di martedì 28 gennaio alle 20:59 di mercoledì 29 gennaio. La sessione di Open Beta, invece, è prevista per il 31 gennaio e l'1 di febbraio (potete registrarvi qui).

Entrambe le Beta saranno disponibili su Playstation 4, Xbox One e PC, e prevederanno due delle tre modalità complessive che saranno disponibili al lancio. In primis avremo Retrieval, una modalità che vedrà due squadre impegnate una a scortare un "pay-load" e l'altra a cercare di impedirlo. La seconda modalità invece è Control, una classica modalità stile Dominio, in cui le due squadre avversarie dovranno contendersi vari punti di interesse sulla mappa.

La particolarità di Disintegration è proprio la sua natura ibrida tra FPS e RTS: ciascun giocatore sarà infatti in grado di combattere in prima persona come in un normale sparatutto, ma anche di gestire truppe alleate che possano aiutarlo nell'uccidere dei nemici o portare a termine gli obiettivi proposti dalla modalità di gioco.

Mentre la Beta prevede il solo test del Multigiocatore, verosimilmente per permettere al team di sviluppo di valutare la stabilità delle infrastrutture online, al lancio Disintegration presenterà anche un'interessante modalità singleplayer. In un mondo post-apocalittico, gli esseri umani sono obbligati a trasferire la propria coscienza all'interno di robot senzienti in modo da poter sopravvivere a un virus letale che minaccia la sopravvivenza dell'umanità stessa.


Disintegration è in arrivo su Playstation 4, Xbox One, e PC entro la prima metà del 2020.

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Appassionato di videogames, cinema e musica, nel tempo libero frequenta l'Università con il folle obiettivo di laurearsi. La sua carriera videoludica inizia nel lontano '98 grazie a un Nintendo 64 seguito poco dopo da un GameBoy Color. L'incontro con picchiaduro del calibro di Tekken 3 e Mortal Kombat 3 lo porta ben presto ad abbandonare la troppo politically correct Nintendo per lanciarsi nelle braccia di Sony. Dopo anni di fedeltà e amore (platonico) per Kazuo Hirai, passa alla PC Master Race e fonda, insieme ad altri amici, dapprima il team KotA e poi KotaWorld, per il resto...beh staremo a vedere. 

Ultimi articoli dell'autore: