PS5: in arrivo nel 2020, cosa sappiamo

PS5: in arrivo nel 2020, cosa sappiamo

Finalmente ci siamo!

In un tweet semplice e conciso, l'account ufficiale Playstation ha annunciato l'arrivo di PS5 nel 2020, in particolare durante le festività natalizie. Andiamo dunque a vedere tutto ciò che sappiamo (e non sappiamo) sull'attesissima erede di Playstation 4.

  • LE SPECIFICHE TECNICHE

Il processore, come noto già da tempo, sarà made in AMD, sfruttando l'innovativa tecnologia Ryzen 7nm Zen 2. e sarà dotato di 8 cores. Anche la GPU sarà sempre prodotta da AMD, che doterà la PS5 di una Navi custom in grado di supportare la tecnologia Ray-Tracing. Anche per quanto riguarda i dispositivi di archiviazione ci sarà un (necessario) balzo in avanti, con le console che verranno fornite di SSD che sfrutterà la nuova interfaccia di connessione PCIe 4.0. permettendo tempi di caricamento drasticamente ridotti. Infine non mancherà il supporto al 4K e, udite udite, anche all'8K (molto probabilmente riservato alla sola riproduzione di file multimediali).

  • IL CONTROLLER

Sebbene sia ancora in fase di prototipo, alcune delle funzionalità che vedranno la luce nel Dualshock 5 finale sono state rese note:

  1. Grilletti migliorati: questi offriranno diversi livelli di resistenza a seconda dell'azione che stiamo svolgendo nel gioco, garantendo un livello di immersione ancora maggiore
  2. Miglioramenti dell'interfaccia aptica: il feedback della vibrazione è stato ulteriormente perfezionato per contribuire, anche in questo caso, a rendere le sensazioni "fisiche" parte integrante dell'esperienza di gioco
  3. Supporto all'USB Type-C: finalmente anche Sony si adegua all'ormai interfaccia standard per la connessione USB
  4. Peso maggiore di Dualshock 4 (ma inferiore al controller Xbox One): questo sarà probabilmente dovuto alla migliorata interfaccia aptica e all'utilizzo di una batteria più grande

 

Per quanto riguarda l'estetica  dobbiamo limitarci a ciò che è stato riferito da Wired in un suo articolo a riguardo: attualmente il futuro Dualshock 5 non è molto diverso da ciò che è stato il suo predecessore.

 ALTRE FEATURES

  1. Retrocompatibilità per tutti i titoli PS4, o gran parte di essi. Per quanto riguarda invece le console precedenti pare non ci sia speranza
  2. Come succede ormai dall'era PS2 alcuni titoli, almeno inizialmente, usciranno sia in versione PS4 che PS5, per permettere la fruibilità dei titoli più recenti anche a chi fatica a staccarsi dalla sua fedele PS4.
  3. Il retail non verrà abbandonato a discapito del digitale, PS5 infatti sarà dotata di lettore blu-ray, ma Sony è intenzionata a implementare maggiormente funzionalità Cloud non ancora ben specificate.
  4. Il VR infine rimane sempre nei piani di Sony, che anzi pare sarà pronta a lanciare un nuovo visore in concomitanza con l'uscita della sua nuova ammiraglia.
  5. Vista la presenza dell'SSD, la gestione dell'installazione dei giochi sarà molto più personalizzabile da parte dell'utenza: saremo infatti in grado, per esempio, di installare e disinstallare a piacimento solo alcune parti di un titolo, per esempio single-player e multi-player.
  6. Ultimo ma non meno importante: il prezzo. Sony ovviamente non ha ancora svelato quanto dovrà spendere Babbo Natale nel 2020 per regalarci una PS5 fiammante. Oltre che all'hardware (che peraltro non conosciamo nella sua completezza) per stimare il prezzo vanno anche prese in considerazione altre variabili, per esempio il prezzo stabilito dalla concorrenza (vero Microsoft?). In ogni caso supponiamo che il prezzo non si distanzierà di molto dai 399€ di PS4 all'uscita.
KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Appassionato di videogames, cinema e musica, nel tempo libero frequenta l'Università con il folle obiettivo di laurearsi. La sua carriera videoludica inizia nel lontano '98 grazie a un Nintendo 64 seguito poco dopo da un GameBoy Color. L'incontro con picchiaduro del calibro di Tekken 3 e Mortal Kombat 3 lo porta ben presto ad abbandonare la troppo politically correct Nintendo per lanciarsi nelle braccia di Sony. Dopo anni di fedeltà e amore (platonico) per Kazuo Hirai, passa alla PC Master Race e fonda, insieme ad altri amici, dapprima il team KotA e poi KotaWorld, per il resto...beh staremo a vedere. 

Ultimi articoli dell'autore: