Portal - nuova tecnologia videocall

Portal - nuova tecnologia videocall

Facebook unita a WhatsApp lancia il suo prodotto “natalizio”.

Apparso l’anno scorso negli Stati Uniti finalmente approda in Italia Portal! A cosa serve? Ti permette di fare videochiamate tramite Messenger e Whatsapp, a detta loro, fantastiche.


Per la prima volta notiamo una fotocamera, definita “Smart Camera”, capace di seguire e trackare i movimenti delle persone messe a fuoco. Insomma una sorta di telecamera intelligente che ci inquadra ed anche se ci spostiamo in un’altra zona all’interno del campo visivo di questo dispositivo “futuristico”. Proprio in questa maniera sarete sempre perfettamente inquadrati in automatico e potrete godervi una videochiamata dalle alte prestazioni anche sotto il profilo della qualità grafica.

 

 

    

In ordine rispetto alle fotografie troviamo:

  • Portal + da 15 pollici
  • Portal da 10 pollici
  • Portal Mini da 8 pollici
  • Portal TV senza alcun display che sullo stampo della Chromecast di Google si potrà collegare ad un qualsiasi televisore

Prezzi? Appositamente bassi per avviare questo mercato... si parte da € 149.

Altre funzioni? Si, Portal sarà capace di assistervi con l’intelligenza artificiale durante le videochiamate permettendovi pure di indossare copricapi, maschere o comunque modificare il vostro volto con effetti particolari. Infine può visualizzare foto e video come una costosissima cornice digitale o mostrarvi i promemoria dei compleanni. Altro ancora? Ebbene si… E’ un portale di accesso a tantissimi contenuti: programmi tv, film e musica in streaming tramite Amazon Prime Video e Spotify, ma l’intenzione è di aggiungere altre piattaforme supportate.

La cosa che ha colpito noi? Può funzionare pure con i comandi vocali se associato a Amazon Alexa. Lo proveremo? Forse non subito, non ci ha ancora convinto pienamente, ma sicuramente sarà un device che aprirà la strada a nuove idee, magari legate a smartphone e tablet del domani.

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Di professione si alterna tra essere un Biologo marino ed docente di Biologia e Chimica in un Liceo. Fin da piccolo è cresciuto seguendo i saggi consigli del padre, un giocatore assiduo di Nintendo 86 (NES) e provando con una grande curiosità ad imparare ogni cosa riguardo la gestione di un computer, il relativo problem solving e la conseguente manutenzione. Fonda i KotA con altri tre intimi amici, gestendo prima il canale discord e dal 2019 dirige questo magazine tramite l'aiuto di cari amici del gruppo KotA staff.
Il suo punto forte? Essere un temibile factotum autodidatta dalla curiosità morbosa. 

Ultimi articoli dell'autore: