SERIE TV

The Falcon and The Winter Soldier: La recensione del sesto episodio

The Falcon and The Winter Soldier: La recensione del sesto episodio

Eccoci qui, speravamo non arrivasse mai, ma purtroppo l'ultimo appuntamento con "The Falcon and the Winter soldier" è arrivato.  

 

La serie Marvel Studios in onda su Disney+ volge al termine e lo fa con un ultimo super appuntamento. Da questa mattina alle 9:00 è disponibile il sesto episodio intitolato: "Un mondo, un popolo".

 

La puntata unisce quanto di meglio abbiamo visto durante gli altri 5 episodi della serie: azione, colpi di scena e scene emozionanti fanno da cornice ad una tecnica di produzione di assoluto livello. La fotografia, la scenografia, gli effetti speciali, la sceneggiatura, sfiorano la perfezione.

In un modo o nell'altro Marvel riesce a chiudere praticamente tutti gli interrogativi che ci attanagliavano fino alla scorsa settimana. Ogni personaggio, visto o nominato durante queste 6 settimane, ricompare in quest'ultimo episodio, chiudendo la propria evoluzione e definendo la propria identità. L'ennesimo sviluppo dei characters ,in questi ultimi 52 minuti, lascia decisamente a bocca aperta, sia i fan che chi ha seguito la serie anche solo per diletto. 



DA QUI IN POI LO SPOILER è GARANTITO


C'eravamo lasciati con Falcon che apriva il baule con dentro il nuovo costume e riprendiamo, dopo qualche minuto dall'inizio della puntata, con l'epica entrata in scena del nuovo Capitan America aka Sam Wilson. Il costume praticamente identico a quello dei fumetti è qualcosa di spettacolare, in pochissimo tempo si ha come la sensazione che in un colpo solo Marvel abbia unito Steve Rogers e Ironman in un unico nuovo personaggio.
L'80% della puntata si sviluppa nei dintorni del palazzo dove il GRC che si era riunito per disporre il rimpatrio globale è stato interrotto dall'intervento dei Flag Smasher. Pochi istanti e si è nel vivo dell'azione, sul posto insieme a Sam sono presenti fin dall'inizio Bucky e a sorpresa Sharon sotto copertura. I tre cercano in tutti i modi di fermare Karli Morgentau e i suoi seguaci. Lo scontro si sviluppa in due rami, da una parte Sam che prima si scontra con Batroc e dopo cerca di fermare un elicottero per salvare gli ostaggi a bordo, dall'altra parte Buchy che si getta all'inseguimento dei furgoni blindati con all'interno il resto degli esponenti del GRC rapiti dai Flag Smasher. Le scene sono concitate e ricche di azione, mentre Capitan America con un azione spettacolare riesce a liberare gli ostaggi dell'elicottero, dall'altra parte Bucky affronta un gruppo di supersoldati. Improvvisamente allo scontro si unisce John Walker, che nelle scene postcredit del quinto episodio stava forgiando il suo nuovo scudo. John cerca di vendicarsi per la morte del suo compagno affrontando Karli, ma in poco tempo viene sopraffatto. Lo scontro vede contrapporsi i Flag Smascher , decisi ad uccidere gli ostaggi, e Bucky e John Walker che in uno sviluppo ulteriore del personaggio riesce a ritrovarsi e ad abbandonare le manie di grandezza e di vendetta per fare la cosa giusta. In un momento di difficoltà dei due ecco che arriva Sam a salvare la situazione. Dopo un diversivo il gruppo si divide e Sharon finalmente si mostra ai nostri occhi come il famigerato Power Brocker dimostrando quanto di peggio detto sul suo nome. Karli così viene uccisa e Sam non viene a conoscenza dell'identità di Sharon. 

Finisce qui l'azione e iniziano le vere emozioni. Sam, ormai riconosciuto per i suoi gesti eroici come il nuovo Capitan America, intavola un monologo contro il GRC e i suoi esponenti, additandoli come i responsabili di tutto quello che è successo. Le parole messe in bocca a Capitan America sono forti e ricche di significato. Uno sfogo politico che la stessa Marvel sembra voler gridare al mondo intero. Ancora una volta questa serie tratta argomentazioni serie  e con parole significative riprende il problema delle diseguaglianze razziali e culturali, usandolo contro la classe politica che sembra governare con le bende sugl'occhi.

Si cambia scena e ritorna uno dei personaggi che ha reso unica questa serie, Zemo. Anche dalla prigione di massima sicurezza riesce a portare a termine i propri obiettivi. Riesce a far saltare in aria il furgone con gli ultimi supersoldati rimasti, grazie all'aiuto del suo "gentilissimo" maggiordomo. Una chiusura epica per il personaggio meglio costruito di queste 6 puntate.

Dopo Zemo tocca a John Walker. La chiusura del suo personaggio porta, finalmente, alla luce il nuovo nome che gli verrà attribuito: US Agent. Ero sicuro di questo epilogo e proprio per questo in nessuna delle precedenti recensioni ho mai voluto nominarlo, perchè sapevo che prima o poi sarebbe arrivata la scena di investitura ufficiale, costume praticamente identico al precedente ma con il nero al posto del blue.

La carrellata di scene finali continua con Buchy che finalmente completa il suo percorso di redenzione andando a parlare con il padre del ragazzo asiatico che aveva ucciso, per poi "regalare" il taccuino con la lista dei nomi depennati alla sua terapista.

Successivamente è la volta di Isaiah. Ancora una volta Sam va a trovarlo e lo invita alla mostra di Capitan America, dove con enorme stupore Isaiah trova un memorial in suo onore. La scena più toccante di tutta la serie. Non vi nascondo che è scesa anche qualche lacrimuccia. La figura che ricopre Isaiah Bradley in questa produzione Marvel è di spessore e piena di significato. Quel riconoscimento è un dimostrare al mondo intero che un uomo deve essere giudicato per le proprie azioni e non per le proprie origini.

Si chiude in bellezza con Sam che torna dalla sorella e che festeggia con Bucky e gli abitanti della sua città natale il grande traguardo raggiunto.

 

Anche questo episodio contiene una scena post credit, che però lascia un pò a desiderare. Sharon viene riammessa in america e addirittura riprende l'incarico nella sua vecchia divisione. Ovviamente i suoi piani sono oscuri e sicuramente la rivedremo presto.

 

Si chiude così , in appena 6 episodi, quella che sembra essere la prima stagione della serie. La possibilità che venga prodotta una seconda stagione a nostro avviso è molto alta, magari cambierà il titolo...ma siamo sicuri che Marvel vorrà dar modo ai fan di godersi il nuovo Capitan America.

 

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Marco Gibilisco aka GbFoNZiE:  webmaster,tecnico informatico e manutentore reti di professione, capo scout, fotografo,noob-gamer e divoratore di serie nel tempo libero.

Ultimi articoli dell'autore:

Il nostro canale 

 

 

 

 

Twitchers Affiliati Kotaworld.it

maddie_lena  Ita_DearMax

 

Autori KotaWorld.it - Clicca per scoprire chi sono

/images/Editors2/Arnitxe/arnitxe_scritta.jpg

/images/Editors2/Eughenos/eughenos_scritta.jpg

gbfonzie

/images/Editors2/Lemon/lemon_scritta.jpg

/images/Editors2/Noldor/Noldor_scritta.jpg

Ryuk1980

Ale bn

/images/Editors2/Stain/Stain_bn.jpg

/images/Editors2/Ubi/ubi_bn.jpg

war bn

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.