📰 KotaNEWS 📰

Un mondo di notizie GAMES e MOBILE

The Last Spell - Un pizzico di questo, un poco di quello... (La Recensione)

The Last Spell - Un pizzico di questo, un poco di quello... (La Recensione)

 

Sono un bambino felice.

Il mio sogno di mettere un 10 quasi pieno come votazione si è avverato dopo oltre 2 anni di carriera recensoria grazie (ancora una volta) all'intervento di War, il quale esattamente un mese fa mi proponeva "The Last Spell" da recensire. Il gioco, così su due piedi, sembrava uno di quelli che urlano "Noldor": indie, pixel art (in questo caso abbellita da effetti speciali), a turni con elementi di gioco di ruolo? Sign me in! Non mi sarei mai e poi mai comunque aspettato una sorpresa del genere, la quale mi conferma ancora una volta che la scena indie è La (con la L maiuscola) scena ludica da preferire rispetto ai più possenti ma senz'anima AAA.

Procediamo con ordine: "The Last Spell" è il prodotto delle menti brillanti di Ishtar Games, uno studio Francese diviso tra Lille e Bordeaux e precedentemente conosciuto come "CCCP". Loro stessi si definiscono uno studio di "videogiocatori per videogiocatori" (e si vede) e sul loro sito mettono l'accento su come amino produrre giochi che siano un mix di diversi generi e che siano una sfida per la mente, il tutto raccontando storie profonde ma proponendo un gameplay a tinte macabre e a tratti deprimenti. Non mi soffermo oltre sul loro profilo, perché anche qui avrei da tessere lodi, ma questo non è né il momento né il luogo adatto. "The Last Spell" è anche prodotto in Francia (Parigi stavolta) da "The Arcade Crew" ed è uscito ufficialmente ad inizio Marzo 2023 per PC (tramite Steam), Nintendo Switch e Playstation 4 e 5, al prezzo di circa 25€ (che per un indie non sono triviali, ma vi assicuro che se li meritano tutti e 25).

Eccoci arrivati quindi alla prima lode. Malgrado io abbia provato solamente la versione PC, da quello che sono andato a vedermi un po' qui un po' lì, dimostra che anche i porting per console siano stati fatti egregiamente e che non ci siano difetti dipendenti dall'una o dall'altra piattaforma.

 

 

Il gioco comincia con una storia buia, praticamente una guerra "nucleare" tra maghi, sfociata nell'annichilimento della quasi totalità del pianeta. Il "fallout" radioattivo è però composto da una nebbia viola, da cui escono abomini di ogni tipo pronti ad estinguere altre forme di vita diverse da loro. Ciò che rimane di "buono" sono semplici avamposti fortificati da mura di legno o di pietra, pronti a difendere a costo della propria vita la manciata di maghi rimasti, i quali devono restare vivi per completare l'ultima magia ("the last spell"), ovvero un rituale in grado di eradicare dal mondo... la magia stessa e con essa gli orrori causati dalla nebbia viola.

 

 

Con il compito di guidare gli avamposti alla difesa estrema (al termine della quale, per ogni livello/avamposto, vi suggerisco di non perdervi i commenti degli eroi a proposito dei maghi), vestirete i panni di un "comandante", la cui storia verrà scandita dai dialoghi con due entità di cui non voglio spoilerare alcunché, le quali avranno il compito di fungere da "sbloccatrici" di bonus, in pieno stile roguelike (o -lite, che dir si voglia).

 

 

Unico ostacolo tra di voi e l’obliterazione totale della specie: un manipolo di eroi scelti a caso (dal computer) ad ogni inizio livello. Random sono sia l’aspetto, che i pregi (o talenti) e difetti (talenti… negativi), che le caratteristiche, che l’equipaggiamento, il quale ne determina anche le abilità possedute.

Il gioco viene scandito come un vero e proprio tower-defense dalle ondate (notturne) di mostri che attaccano la vostra altrimenti tranquilla cittadina e, tra un’ondata ed un’altra (di giorno, dunque), potrete amministrare il vostro ridente villaggio. Ci sarà da livellare i personaggi (ogni livello garantisce l’aumento di alcune caratteristiche – anch’esse a scelta tra le possibilità casuali fornite dal computer – e la scelta di un’abilità speciale), amministrare le risorse tra costruzione e miglioramenti di edifici produttivi e difensivi (mura comprese), reclutare nuovi eroi (se ne possono avere fino ad un massimo di 6 contemporaneamente), comprare/vendere equipaggiamento, ecc…

 

 

Di ondata in ondata le cose si faranno sempre più difficili e, specie nei livelli più avanzati, la vostra squadra farà fatica - nonostante abilità potenziate e bonus vari - a stargli dietro. Mi è successo ben più di una volta di terminare la mia partita piangendo lacrime amare e agitando i miei pugni chiusi verso il cielo. Inoltre ad ogni livello si aggiunge una piccola meccanica nuova, con cui dovrete venire a patti se vorrete uscirne vincitori. L'unica vera pecca che non mi consente in piena coscienza di dare il sopra citato "10 pieno" al gioco è il bilanciamento tra le abilità che si prendono livellando (ce ne sono alcune MOLTO meno efficaci di altre) e le "classi" ovvero le abilità garantite dall'arma imbracciata dai personaggi. Alcune armi (a mio avviso: lancia, balestre, spade, grimori e altre robe magiche) consentono davvero di avere una possibilità contro alcuni temibili nemici, mentre altre (martelli, asce, fucili, archi, bastoni del druido) sembrano piuttosto sbilanciate in negativo.

 

 

Se comunque riuscirete ad arrivare all'ultima nottata prima della distruzione del sigillo sopra citato, sarete ulteriormente sfidati dal boss di fine livello, alcuni dei quali per me hanno rappresentato un vero e proprio incubo. Ma non disperate se non riuscite a farcela al primo tentativo: il gioco è davvero incredibilmente avvincente, oltre a rappresentare un vero e proprio puzzle strategico con una rigiocabilità altissima. Doveste poi averlo finito, ci sono ulteriori modalità di sfida, ovvero il livello difficile e le ondate infinite. Io ci ho giocato assiduamente per l'ultimo mese senza mai stancarmi (ma soprattutto senza mai riuscire ancora a finire la storia principale).

 

 

Ci sarebbe ancora davvero molto da dire tra variabilità dei nemici (solo per modelli ed animazioni Ishtar Games avrà speso non so quanto tempo), musiche davvero eccezionali, momenti davvero divertenti (i commenti degli eroi vi faranno sbellicare) ed una gestione del sistema che in toto è davvero eccellente, ma vi invito davvero caldamente a dare una possibilità a "The Last Spell" e vi garantisco che non ve ne pentirete.

9.3Voto KotaWorld.it10Grafica10Gameplay8Ottimizzazione

Il nostro canale 

 

 

 

 

Autori KotaWorld.it - Clicca per scoprire chi sono

  /images/Editors2/Eughenos/eughenos_scritta.jpg /images/Editors2/Fraggo/fraggo_scritta.jpg images/Editors2/Fonzie/gb_scritta.jpg images/Editors2/Noldor/noldor_scritta.jpg /images/Editors2/Stain/Stain_scritta.jpg /images/Editors2/War/war_scritta.jpg  

 

/images/Editors2/Eughenos/eughenos_scritta.jpg

 

/images/Editors2/Fraggo/fraggo_scritta.jpg

images/Editors2/Fonzie/gb_scritta.jpg

 

images/Editors2/Noldor/noldor_scritta.jpg

 

/images/Editors2/Stain/Stain_scritta.jpg

 

/images/Editors2/War/war_scritta.jpg

 

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Read more
Functional
Tools used to give you more features when navigating on the website, this can include social sharing.
Twitch
for Twitch's player
Accept
Decline
Essential
These cookies are needed to make the website work correctly. You can not disable them.
Joomla
Accept
Cookies Allert
Accept
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
DoubleClick/Google Marketing
Accept
Decline