📰 KotaNEWS 📰

Un mondo di notizie GAMES e MOBILE

Hello Neighbor 2 - La Recensione (PC)

Hello Neighbor 2 - La Recensione (PC)

 

Hello Neighbor 2 è uno stealth horror in cui ti sarà chiesto di rovistare tra i segreti dei tuoi raccapriccianti vicini.

Ma attenzione: ciascun Vicino è controllato da IA molto avanzate! Riuscirai a superare in astuzia i Vicini e a scoprire cosa nascondono?

(Negozio Steam)


 

Ehi ehi tu... shhhhhh! Non fare troppo rumore! Hai mai avuto qualche dubbio su quel tuo vicino di casa che si comporta sempre in maniera strana? Beh, che sia il caso di pedinarlo e fargli qualche foto? Hai mai pensato a quali segreti si celano dentro la sua casa?

No? In Hello Neighbor 2 puoi star certo che lo farai eccome! Armati di curiosità e preparati per la recensione di questo gioco che, proprio come un'altalena, è capace di salire molto in alto per poi scendere decisamente in basso!

 

 

La Storia

 

La trama di Hello Neighbor 2 ha un certo che di inquietante e ancora oggi, ragionandoci, mi mette i brividi. Questa gira tutta attorno all'occasione in cui, passando in macchina davanti alla casa del vostro vicino, siete testimoni del sequestro di un bambino. Riuscite prontamente a scattare una serie di fotografie ma, a seguito di una particolare comparsa, vi schiantate con la macchina nel giardino accanto al vostro vicino.

Da qui inizia una serie di colpi di scena che, al netto di tutta l'esperienza, probabilmente vi incuriosiranno molto. Il grande punto di forza dell'intreccio narrativo sta sicuramente nella sua capacità attrattiva, nello spingere il giocatore a voler risolvere il mistero (e quindi completare il gioco) tutto d'un fiato. In ogni caso la trama risulta semplice da seguire e per nulla noiosa, offrendo l'occasione anche ai meno attenti di poter apprezzare l'avventura.

 

 

La storia culmina con un finale particolarissimo che francamente non ci ha soddisfatti appieno ma ne parleremo più avanti con calma. L'idea di unire l'investigazione all'esplorazione, con un approccio stealth misto ad un horror "soft", rende tutto sicuramente più curioso ed affascinante. Nella storia vi troverete a contatto con altri cittadini del quartiere e l'idea di investigare vi porterà ad unire mentalmente i vari indizi per comprendere meglio la situazione che si cela dietro al misterioso sequestro del bambino. Abbiamo concluso la storia principale in circa 6 ore di gioco e sosteniamo fortemente che la presenza di molti DLC per allungare la vita del gioco sia obbligatoria. Per quanto piacevole auspichiamo la storia possa almeno raddoppiare in tempo di gioco medio possibile.

 

Il Gameplay

 

Il gameplay va sviscerato bene nella sua disamina perché è allo stesso tempo tanto interessante quanto criticabile. Per progredire con la storia è necessario risolvere vari puzzle presenti nelle varie location. Tenendo conto che proveniamo da un recente playthrough del primo titolo della serie (giusto per rinfrescarci la memoria ndr.), la tipologia di enigmi da risolvere non è particolarmente migliorata o cambiata. Se avete quindi giocato al primo titolo a suo tempo non aspettatevi grandi sorprese in questo Hello Neighbor 2, anzi, vi troverete probabilmente parecchio a vostro agio nel risolvere facilmente i vari rompicapi, tanto da poter concludere l'intera avventura in massimo 3 - 4 ore di gioco, senza particolare fretta.

Cerchiamo comunque di dare una descrizione rapida a chi magari è neofita della serie.

Come accennato prima, la progressione del gioco è strettamente legata alla capacità investigativa e di risolvere gli enigmi mantenendo sempre un approccio stealth. Si tratta perlopiù di puzzle ambientali e starà a voi quindi esplorare con attenzione ogni angolo della mappa sempre con molta "prudenza e silenzio", in modo da non essere catturati dal sorvegliante di turno.

Avrete modo di scoprire che di sorveglianti ce ne sono più di uno e ciascuno di essi presenta un comportamento diverso, mettendo a dura prova la vostra pazienza. Essere acciuffati dal sorvegliante vi farà respawnare fuori dall'abitazione in cui siete stati sorpresi, privati degli oggetti che avevate precedentemente raccolto in quella casaSiate dei piccoli ninja o armatevi di una tisana calmante.

 

 

E' ora necessario approfondire due tematiche spinose che sicuramente nella community saranno già bollenti dal lancio del gioco: la complessità logica dell'AI e la politica pre-lancio / deluxe edition / marketing.

Partiamo dalla prima. I vari NPC (che d'ora in avanti chiameremo sempre e solo sorveglianti) sono gestiti da una AI che dovrebbe controllarli per pattugliare la casa e cercare di acciuffarvi. Abbiamo notato che il comportamento medio di questi sorveglianti è molto "sciocco" poichè tendono a seguire un certo pattern di movimenti e percorsi prestabiliti. Esiste poi un sistema di triggers per cui se visivamente siete scoperti dal sorvegliante, questo inizia a seguirvi per un certo periodo e si fermerà a controllare l'ultima zona in cui vi ha visto. Aggirarli quindi risulta spesso troppo semplice ed ingannarli non è complesso.

 

 

La sensazione durante il gameplay è però quella di essere a contatto con dei "robot" e non degli umani. Il loro movimento e comportamento risulta spesso meccanico e poco realistico. Questa sensazione è esacerbata nel momento appena successivo alla vostra cattura: ci si aspetterebbe infatti che il sorvegliante continui a tenerci d'occhio dal portone d'ingresso finchè non ci allontaniamo dalla casa. Questo spesso però non avviene e quindi si può rientrare nelle varie location come nulla fosse accaduto.

La "mente" del sorvegliante sembra quindi incapace di apprendere e migliorarsi in alcuna maniera dal nostro comportamento e visto l'attuale progresso delle tecnologie AI ci aspettavamo qualcosa di meglio da questo secondo capitolo.

Considerando infine che la figura del sorvegliante rappresenta una componente fondamentale del gameplay e dell'atmosfera di continua inquietudine che il titolo dovrebbe farci provare, non possiamo negare che spesso le interazioni con i vari sorveglianti, anche quelli più reattivi, ci abbiano lasciato più volte con l'amaro in bocca.

 

 

Passiamo poi alla seconda questione spinosa: la politica pre-lancio / deluxe edition / marketing. Questa è probabilmente la spina nel fianco più grossa che questo titolo ha attualmente.

Il prezzo al lancio raggiunge i 34€ nella versione standard e 50€ nella Deluxe Edition. La grande differenza tra questi due pacchetti è la presenza di tre DLC, oltre alla possibilità di provare il gioco una settimana prima del lancio. Tenendo conto che non stiamo parlando di un gioco multiplayer, in cui un accesso anticipato può effettivamente garantire un vantaggio di progressione nei confronti degli altri giocatori (specie negli MMORPG), la possibilità di giocare a Hello Neighbor 2 prima del lancio ufficiale non crediamo possa aver offerto a nessun player una sorta di differenza rispetto a chi ha pazientato fino all'effettivo rilascio del gioco.

Abbiamo dunque riscontrato che il prezzo per un titolo dalla longevità di 4 - 8 ore di gioco è sicuramente impegnativo e poco giustificabile per un titolo non AAA. Va inoltre tenuto conto che il gioco si conclude, come avevamo accennato, nella maniera meno piacevole possibile, ovvero lasciandoci con un grande dubbio che ancora francamente non riusciamo a colmare: "Ma è una beta questo gioco?" "Un early access notevolmente crudo ed incompleto a 35 euro?" "MAH!".

 

 

Come riportato da questo screenshot che riporta la schermata che appare al termine del gioco, la sensazione è sicuramente frustante perchè abbiamo percepito una sorta di scorrettezza da parte degli sviluppatori. Ci sembra proprio che, con la scusa del proporre presto aggiornamenti e miglioramenti per ampliare la storia, si stia cercando di nascondere il fatto che il gioco in questo momento sia decisamente SCARNO ed INCOMPLETO. Insomma parliamoci chiaro, è un colpo basso che non dà l'idea di rispettare i parecchi spicci che il videogiocatore decide di investire per questo gioco.

 

 

La Grafica

 

Lo stile artistico di Hello Neighbor 2 non si distacca per nulla da quello del primo capitolo, riproponendosi decisamente piacevole, con una nota "cartoon" ma decisamente curata nei dettagli, soprattutto per quel che riguarda l'arredamento di ogni abitazione. L'ambiente naturale presente nel quartiere rende tutto apprezzabile agli occhi del videogiocatore, che difficilmente si troverà a notare qualche piccola problematica che stoni con l'immersività complessiva del gioco.

Questo stile che può inizialmente ricordare un gioco per "bambini" nasconde in realtà un'ambientazione decisamente ansiogena e tipicamente inquietante. Complessivamente possiamo affermare che la grafica, il design e la cura dei dettagli anche nei vari ambienti indoor di gioco sono ben curati e sicuramente studiati. Tutti i vari enigmi provati non hanno dimostrato glitch, bug o problematiche legate alle texture o ai modelli 3D.

Piccolo cavillo da sistemare è sicuramente la questione dell' interazione AI-ambiente. In certe occasioni abbiamo notato il sorvegliante bloccarsi in certi angoli o essere capace di vederci da dietro ad un muro o in una maniera non propriamente corretta. Sicuramente sono piccoli aspetti che potranno essere fixati con facilità nei prossimi aggiornamenti.

 

 

In conclusione

 

Hello Neighbor 2 si trova ad essere una piacevole occasione di giocare ad un gioco ricco di enigmi che metterà la vostra mente alla prova per risolvere i vari puzzle proposti, il tutto mentre avrete alle calcagna numerosi sorveglianti che vorranno sbarazzarsi di voi, maledetti ficcanaso ma con una giusta ragione. In sostanza si tratta di un "more of the same" del suo celebre predecessore, con una storia comunque molto attraente e dai toni sicuramente inquietanti.

A discapito di questa descrizione tutto sommato positiva, però, bisogna anche tener conto di come gli sviuppatori hanno affrontato la questione marketing in maniera, a nostro parere, troppo "greedy", puntando molto sul "facile guadagno" dovuto alla fama del "brand" e poco sull'innovare e migliorare rispetto al primo titolo con questo secondo gioco della serie. Se a questo aggiungiamo la scarsa longevità del gioco e un AI troppo prevedibile, la valutazione complessiva del titolo non può che scendere.

Attualmente su Steam è Hello Neighbor 2 è acquistabile a circa 35€ nella versione standard ed addirittura a 50€ nella versione Deluxe Edition. Riteniamo tali prezzi decisamente "spinti" per ciò che il titolo è in grado di offrire al momento: una ventina di euro in meno per entrambe le versioni avrebbero rappresentato sicuramente un pricing più onesto per un gioco che si conclude in 4 - 8 ore. 

Ci sentiamo dunque di consigliarvelo SOLO ed ESCLUSIVAMENTE nel periodo degli sconti, dove potrete trovarlo indubbiamente ad un prezzo più onesto e non irrealistico. 

 

6Voto KotaWorld.it7Grafica6Gameplay7Ottimizzazione4Marketing

 

 

 

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Di professione si alterna tra essere un Biologo marino ed docente di Biologia e Chimica in un Liceo. Fin da piccolo è cresciuto seguendo i saggi consigli del padre, un giocatore assiduo di Nintendo 86 (NES) e provando con una grande curiosità ad imparare ogni cosa riguardo la gestione di un computer, il relativo problem solving e la conseguente manutenzione. Fonda i KotA con altri tre intimi amici, gestendo prima il canale discord e dal 2019 dirige questo magazine tramite l'aiuto di cari amici del gruppo KotA staff.
Il suo punto forte? Essere un temibile factotum autodidatta dalla curiosità morbosa. 

Ultimi articoli dell'autore:

Il nostro canale 

 

 

 

 

Twitchers Affiliati Kotaworld.it

 Ita_DearMax

 

Autori KotaWorld.it - Clicca per scoprire chi sono

 

/images/Editors2/Eughenos/eughenos_scritta.jpg

 

/images/Editors2/Fraggo/fraggo_scritta.jpg

images/Editors2/Fonzie/gb_scritta.jpg

 

images/Editors2/Noldor/noldor_scritta.jpg

 

/images/Editors2/Stain/Stain_scritta.jpg

 

/images/Editors2/War/war_scritta.jpg

 

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Read more
Functional
Tools used to give you more features when navigating on the website, this can include social sharing.
Twitch
for Twitch's player
Accept
Decline
Essential
These cookies are needed to make the website work correctly. You can not disable them.
Joomla
Accept
Cookies Allert
Accept
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
DoubleClick/Google Marketing
Accept
Decline