Halloween 2020, i migliori film e serie tv da vedere!

Halloween 2020, i migliori film e serie tv da vedere!

Ebbene ci risiamo, questo sabato 31 ottobre in tutto il mondo si festeggerà Halloween, la notte delle streghe. Si festeggerà per modo di dire, visto che in questo pandemico 2020 da festeggiare c'è ben poco. E se il classico rituale del "dolcetto o scherzetto" sarà impossibile da effettuare per quest'anno, quale modo migliore (e più sicuro) di passare la festa dei morti se non davanti a uno schermo, mangiando noi i dolcetti invece di regalarli a bambini in dubbi costumi, e godendoci un terrificante film o una serie tv? Ecco un po' di consigli per la visione dalla redazione di Kotaworld:

A Nightmare on Elm Street (1984)

Iniziamo con un vero e proprio classico. A Nightmare on Elm Street ha sicuramente tolto il sonno a diverse generazioni di spettatori, rendendo la pellicola un cult del genere horror, in particolare del sottogenere slasher. Diretto da Wes Craven, il primo capitolo di questa storica saga narra le (dis)avventure di un gruppo di ragazzi diventati preda di Freddy Krueger, maniaco omicida che tortura le sue vittime invadendone i sogni per poi togliere loro la vita nel mondo reale. L'idea di non essere mai al sicuro unita all'aspetto spaventoso di Freddy Krueger (Robert Englund) fanno di questo film un must per chiunque NON voglia dormire sonni tranquilli.

Halloween (1978)

E quale film guardare nella notte di Halloween se non Halloween? Ma ignorate qualsiasi sequel o remake del caso, godetevi il capostipite di una saga che, sebbene con alti e bassi, ha settato lo standard dell'horror moderno. Anche il film di John Carpenter rientra a pieno titolo nel sottogenere Slasher, ideando un altro "volto" iconico tra i maniaci omicidi della storia dell'horror: parliamo di Micheal Myers, 21enne che nella notte di Halloween del 1963 uccide brutalmente sua sorella. Dopo anni di carcere riesce a fuggire e tornare sul luogo del delitto, alla ricerca di una nuova vittima...

Midsommar (2019)

Cambiamo totalmente sottogenere e periodo storico. In Midsommar un gruppo di ragazzi americani decide di fare un viaggio in Svezia per partecipare alla folkloristica festa di mezza estate in un villaggio apparentemente paradisiaco. L'incanto però dura poco, e man mano che i minuti passano l'inquietudine e l'angoscia si fanno sempre più opprimenti nello spettatore, al quale viene poco a poco rivelata la cruda realtà che si nasconde dietro l'idillio floreale della comune.

IT (2017)

La trasposizione cinematografica del 2017 del celebre racconto scaturito dalla penna di Stephen King non solo non sfigura di fronte alla classica mini-serie del 1990, ma addirittura la supera. E Andy Muschietti non lo fa solo in termini di realizzazione grafica, sfoggiando effetti CGI sicuramente molte spanne sopra rispetto a quelli disponibili negli anni '90 (sarebbe troppo facile così), ma costruendo e raccontando una storia spaventosa ma al contempo struggente, in cui l'amicizia tra un gruppetto di "sfigati" si tramuta in un'arma potentissima, capace di sconfiggere un'entità maligna che popola la cittadina di Derry ormai da centinaia di anni.

Babadook (2014)

La linea tra la fantasia e la realtà non è mai stata sottile come in questo horror diretto da Jennifer Kent. Una vedova si trasferisce in una nuova casa con il figlio di 6 anni. Ben presto però un ospite sgradito prenderà vita nella casa, nelle sembianze di un uomo alto e oscuro, il Babadook. Un horror psicologico che, sebbene non presenti una trama particolarmente complessa, ci racconta come spesso il vero orrore è dentro di noi, e sta a noi riuscire a imparare a conviverci.

The Haunting of Hill House / The Haunting of Bly Manor (2018-2020)

Per gli amanti del binge watching cosa consigliare se non questi due splendidi titoli del catalogo Netflix? Sebbene facciano parte dello stesso "brand" e siano più o meno nello stesso stile, i due racconti sono sostanzialmente diversi: The Haunting of Hill House racconta le vicende di una famiglia costretta a confrontarsi con i terrificanti ricordi del loro passato, perlopiù legati Hill House, l'inquietante casa abitata un tempo dalla famiglia e da inquietanti presenze paranormali; anche in The Haunting of Bly Manor il protagonista è il gigante maniero che torreggia nel countryside britannico. Inquietanti presenze e morti misteriose collegano passato e presente, in un racconto sicuramente meno spaventoso della prima serie, ma non meno intrigante e coinvolgente.

Train to Busan (2016)


Yet another zombie movie? Si, certo, ma con qualche variazione sul tema. Il sudcoreano Sang-ho Yeon ci racconta del complicato rapporto tra un padre separato e una figlia, di un viaggio in treno per ricostruire il loro rapporto, e di un'orda di zombie che invade il treno costringendo i passeggeri a una strenua lotta per la sopravvivenza, tra gli spazi angusti dei vagoni. Nessun messaggio particolare, solo azione, sangue e cardiopalmo, per un Halloween all'insegna dello splatter.

Insidious (2011)

Primo capitolo della trilogia: una tipica coppia americana inizia a prendere coscienza di presenze soprannaturali che sembrano impossessarsi del figlio in stato comatoso. Un ottimo film, non adatto ai deboli di cuore a causa di jumpscare sapientemente centellinati.

Martyrs (2008)

Indicibili sofferenze e perverse torture. Questo alle fondamenta di Martyrs, un titolo sicuramente controverso e non per i deboli di stomaco. Per chi cerca un'esperienza forte che unisca al puro splatter anche un pizzico di riflessione filosofica, se così possiamo chiamarla. Non tutta la critica la pensa allo stesso modo, tuttavia...

A Quiet Place (2018)

Un ottimo film post-apocalittico: John Krasinsky, la bellissima Emily Blunt e i loro due figli sono costretti a vivere in perenne silenzio in una Terra viene invasa da spietati alieni dotati di udito super sviluppato, in grado di cacciare e uccidere chiunque emetta il minimo suono. Il fatto che i due protagonisti siano una coppia anche nella realtà non fa altro che rendere ancora più plausibili gli eventi che vediamo sullo schermo...

Get Out (2017)

Chris è un ragazzo di colore, Rose, la sua ragazza, lo invita per un week-end a casa dei suoi genitori, bianchi. Quella che doveva essere una banale reunion familiare nasconde però dei segreti macabri e disturbanti. Un'eccellente critica sociale incorporata in un horror psicologico subdolo ma profondamente intrigante.

The Terror: Season 1 (2018)

Più che un horror, un drama con elementi paranormali. Questa serie disponibile su Prime Video si basa su fatti realmente accaduti, narrando il viaggio delle due navi da spedizione britanniche HMS Erebus e HMS Terror, alla ricerca del passaggio a Nord-Ovest, rotta navale che collega Atlantico e Pacifico in territorio Artico. Il dramma umano di due ciurme bloccate in mezzo ai ghiacci, con risorse sempre più scarse e morti misteriose, una lotta contro le avversità e contro se stessi.

La Babysitter (2017)

Per chi non avesse voglia di qualcosa di troppo serio, la Babysitter viene in aiuto con un comedy-horror che, seppur non proponga nulla di originale, si lascia guardare e diverte. Lo trovate su Netflix!

The Kingdom (2019)

Un'altra opera sudcoreana, con altri zombie. Questa volta, però, l'ambientazione è il medioevo, il periodo Joseon. Un principe cerca di svelare il segreto della morte del padre, ma si imbatte ben presto in una piaga che sta affliggendo la popolazione, trasformando chiunque venga contagiato in uno zombie assetato di sangue. Si forse la tematica epidemia non è molto di buon gusto, ma la serie merita, fidatevi.

The Texas Chainsaw Massacre (1974)

Meglio conosciuto come "Non Aprite quella Porta", The Texas Chainsaw Massacre fu uno dei primi film a subire il bando in molte nazioni a causa della violenza in esso mostrata. In esso troviamo un "volto" celebre nella storia dell'horror, Leatherface, che in questo primo capitolo della saga darà la caccia a 5 ragazzi texani impegnati a investigare sulla presunta vandalizzazione della tomba del loro nonno.

Pet Sematary (2019)

Adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Stephen King, rifacimento del film dell'89. In realtà non un grande horror, ma il tema della morte e della sua accettazione sono molto ben trattati e fungono da spunto per una riflessione, in seguito, sulla caducità della vita umana e come spesso la vita di ciascuno di noi può venire stravolta in pochi attimi.

The Cabin in the Woods (2011)

Cinque ragazzi in una casa abbandonata nei boschi diventeranno a loro insaputa protagonisti di un perverso esperimento governativo. Tanti spaventi ma anche diverse risate rendono questo film giusto per la notte di Halloween, magari guardando il film in collegamento online con alcuni amici, ahimè quest'anno va cosi!

Antrum (2018)

Vi lasciamo con un film che forse non avremmo dovuto consigliarvi, un film che, vi avvertiamo, guarderete a vostro rischio e pericolo. Il film è girato in stile mockumentary, nella prima parte della pellicola si parla di questo misterioso film uscito alla fine degli anni '70, chiamato proprio Antrum, che avrebbe portato alla morte di tutti coloro che lo avevano visto. Ciò che vedrete successivamente non è altro che una copia di quel fatidico film. Avrete il coraggio di sfidare la sorte e guardarla? A voi la scelta...BUON HALLOWEEN!

 

QUALORA NON SIATE IN VENA DI FILM, KOTAWORLD VI CONSIGLIA ANCHE ALCUNI VIDEOGIOCHI OTTIMI PER PASSARE UNA SERATA DI HALLOWEEN A TEMA

 

 

 

 

 

 

 

 

KotaWorld - Autore
Qualche informazione a riguardo

Appassionato di videogames, cinema e musica, nel tempo libero frequenta l'Università con il folle obiettivo di laurearsi. La sua carriera videoludica inizia nel lontano '98 grazie a un Nintendo 64 seguito poco dopo da un GameBoy Color. L'incontro con picchiaduro del calibro di Tekken 3 e Mortal Kombat 3 lo porta ben presto ad abbandonare la troppo politically correct Nintendo per lanciarsi nelle braccia di Sony. Dopo anni di fedeltà e amore (platonico) per Kazuo Hirai, passa alla PC Master Race e fonda, insieme ad altri amici, dapprima il team KotA e poi KotaWorld, per il resto...beh staremo a vedere. 

Ultimi articoli dell'autore: